A come Alberi

Merita attenzione la crescita di sensibilità rispetto alla necessità di piantare nuovi alberi.

Sempre più i raggi solari in ambienti urbani non ombreggiati aumentano le temperature.

La presenza di alberi riduce l’anidride carbonica.

Per le forti siccità, molti alberi muoiono, malgrado alcune innaffiature; altri sono sradicati dai forti venti dei temporali estivi.

Serve una strategia nuova per sostenere il percorso delle giovani piante nei primi anni, ma soprattutto serve acquistare piante con un radicamento profondo e un costo basso. La manutenzione non può essere mai messa in stand-by nemmeno ad agosto.

Inoltre, dobbiamo puntare sulla costruzione di un grande “anello verde” che colleghi il Parco Eternot, il Bosco della Pastrona, il Lungo Po, Piazza Venezia, i giardini della stazione, il Bosco della Cittadella, così come già esposto da importanti convegni svoltisi negli anni scorsi in città a cura di CasaleBeneComune e Associazione VerdeQuadro.

Il verde pubblico non è soltanto un arredo urbano, ma un bisogno primario di salute per la qualità della vita, soprattutto dei nostri bambini.

Share This