I come Immagine

La corretta amministrazione ama e coltiva risposte puntuali alle attese dei cittadini, le interpreta e cerca di risolvere.

Oggi si assiste a una vera e propria bulimia dell’immagine, dell’evocare un problema e ipotizzare la soluzione a parole, senza troppo analizzare fattibilità e il rapporto costi-benefici. Sui media, sui social e sui giornali si rincorrono tutti i giorni foto, slogan, messaggi, polemiche, miraggi impossibili.

Tutto per ipnotizzare, per distrarre e illudere, per far credere un risultato raggiunto soltanto perché menzionato. È preminente l’immagine di una persona e non di una Giunta, di un singolo e non di una Amministrazione, di una squadra. 

Non solo, questa logica dell’immagine fa apparire l’ordinaria amministrazione come una grande scelta, esaltando semplici asfaltature, tagli dell’erba o installazioni di giostre per bambini. La manutenzione ordinaria, doverosa e importante, sembra diventare un programma politico, confondendo le competenze dell’amministratore con quelle del funzionario o dirigente.

Così si tralasciano tutte le questioni più complesse e difficili da risolvere, come quelle della sanità, del commercio o del lavoro e si costruisce un percorso di utilizzo delle risorse pubbliche quasi tutto finalizzato a una risposta di immagine, di engagement e di risonanza mediatica.

La nostra alleanza ha come progetto quello di passare da un IO a un NOI, con persone che intendono comunicare DAVVERO ai cittadini quelli che sono i problemi gravi della città e le soluzioni possibili e ragionevoli.

Share This