Z come Zanzara

Questo insetto è una piaga che impedisce lo sviluppo turistico e ricreativo del Monferrato ed è oggi potenziale vettore di gravi malattie virali come Dengue, Chikungunya e Zika.

È necessario considerare che la questione non è solo di competenza sanitaria regionale (oggi è la Regione Piemonte che elargisce il denaro necessario alla lotta alle zanzare), ma deve diventare un problema di competenza agricola/ambientale (modifica delle pratiche colturali), turistica e sanitaria, sia di livello regionale che nazionale.

Il tema va affrontato in modo sistemico, permanente e organizzato anche in collaborazione con i vari attori privati. Non è espressione di buon senso il sostenere che “le zanzare ci sono sempre state!”, che ormai ci siamo abituati e che bastano limitati trattamenti nelle zone delle manifestazioni. Chi viene dall’esterno o da altre zone d’Italia sovente scappa e sui social diffonde esperienze sconcertate.

Anche i nostri bambini e gli anziani (per non parlare degli agricoltori, la categoria più danneggiata) non possono vivere all’aria aperta, così come sarebbe indispensabile anche per un progetto di miglioramento della qualità della vita.

Il Comune di Casale Monferrato, in questo senso, deve ritornare ad essere centro di un’azione di promozione di nuovi dispositivi legislativi (come fu la legge 75/95 di Paolo Ferraris) che cambino il sistema di lotta e garantiscano le adeguate risorse per far fronte a questo annoso problema.

Servono cambiamenti nella coltura del riso, oggi indispensabili anche per il risparmio dell’acqua, e molta informazione alla popolazione per aiutare la diffusione di buone pratiche che favoriscano lo sviluppo di animali predatori, così come già fatto in Monferrato, ma senza una strategia di lungo periodo.

Se non si prenderanno seri provvedimenti di carattere regionale e nazionale, tutte le proposte estive della città e del territorio, malgrado la campagna di lotta quest’anno già iniziata nel Monferrato casalese, saranno frustrate anche dal propagarsi di notizie allarmanti (talvolta allarmistiche) sulla circolazione di insetti pericolosi per la salute (si veda il “caso Malaria” in Puglia).

Share This